logo
CONTATTI

L’importanza di studiare “i dettagli” che hanno caratterizzato la storia

Se vogliamo sapere come mai il mondo attuale ha questa configurazione, dobbiamo rivolgerci alla storia.

La storia, infatti, è quella che raccontano gli uomini, e quindi tende a ripetersi perché sono loro gli attori protagonisti. Gli uomini nella loro valenza politica, culturale e, seppur poco valorizzata, professionale. Per questo motivo è di fondamentale importanza, soprattutto per un docente, trasmettere ai giovani le nostre radici. Conoscendo la storia di un popolo o di una comunità possiamo emozionarci e prendere esempio.

Molti studenti pensano erroneamente che la storia non sia altro che una ripetizione di date, cause e conseguenze, ma non è così. La storia è anche fatta di dettagli celati in vecchie fotografie o dipinti che ci aiutano ad identificare un’epoca. I nostri studenti, di questo, ne sono ben consapevoli.

Pensiamo all’acconciatura. Quanti di noi associano un particolare taglio di capelli ad un preciso momento storico? L’acconciatura è sempre stata una delle parti più caratteristiche dell’abbigliamento e uno degli elementi più mutevoli della moda; essenziale ne è quindi lo studio per definire una qualsiasi storia della moda, degli usi, dei costumi.

Lo stesso vale per l’ambito estetico. Seppur le sue origini siano da ricercare in un tempo a noi non troppo lontano, non è meno rilevante. Viviamo infatti in un’era in cui “l’arte del bello”, che si traduce in benessere psico-fisico, è di primaria importanza. Pensiamo dunque al peso che l’estetica avrà nel futuro. Molto probabilmente ci aiuterà, come è accaduto con l’acconciatura, a capire i mutamenti di una società.

È bene dunque che i nostri ragazzi abbiano consapevolezza e soprattutto conoscenza degli strumenti messi a loro disposizione. A noi docenti spetta il duro ma appagante compito di fornire loro i mezzi per lasciare una traccia positiva.

Letizia Filini

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *