Le possibilità di ingresso nel mondo del lavoro

La materia di gestione del centro aiuta gli allievi a capire come bisognerebbe comportarsi finita la scuola.

I docenti del settore hanno strutturato le annualità in modo specifico, cercando di inserire le reali necessità di chi si deve approcciare al mondo del lavoro e di chi invece potrebbe aprire un’attività.

Nelle classi terze ci si sofferma sull’aspetto dell’inserimento nel mondo del lavoro, andando a toccare quei punti che possono essere utili: cosa sono e a cosa servono i C.P.I., come va compilato il C.V., quali sono e come si usano i D.P.I., e tante altre informazioni, leggi, e regole non scritte che ogni collaboratore dovrebbe avere ben chiare.

Nelle classi quarte si affrontano quei punti che possono essere utili per l’apertura di un salone tra cui la scelta di avviare l’attività in Franchising oppure no.

Ma che cos’è il Franchising?

Il franchising, definito anche affiliazione commerciale, è una formula di collaborazione tra imprenditori per la distribuzione di servizi e/o beni, indicata per chi vuole avviare una nuova impresa usufruendo di format già sperimentati e affermati sul mercato.

Il franchising è difatti un accordo di collaborazione che trova da una parte un’azienda con una formula commerciale consolidata (affiliante) e dall’altra una società o un singolo imprenditore (affiliato) che aderisce a questa formula.

L’azienda madre, che può essere un produttore o un distributore di prodotti o servizi di una determinata marca o insegna, concede all’affiliato, in genere rivenditore indipendente, il diritto di commercializzare i propri prodotti e/o servizi utilizzando l’insegna dell’affiliante, oltre ad assistenza tecnica e consulenza sui metodi di lavoro. In cambio, l’affiliato si impegna a rispettare standard e modelli di gestione e produzione stabiliti dal franchisor. In genere, tutto questo viene offerto dall’affiliante all’affiliato tramite il pagamento di una percentuale sul fatturato (royalty) insieme al rispetto delle norme contrattuali che regolano il rapporto.

Tutto questo è adattabile benissimo, come il lettore può intuire, all’impresa salone di acconciatura.

I vantaggi del franchising

Il principale vantaggio è quello che consente all’azienda madre in franchising di avere una crescita esponenzialmente più rapida rispetto ad una tradizionale diffusione. Difatti il franchising permette di decentrare e ripartire gli oneri finanziari e organizzativi sui propri affiliati, i quali dovranno investire il loro budget, scegliere la location, nonché gestire il personale e soprattutto accollarsi parte del rischio di impresa.

Il sistema franchising permette all’azienda madre di derogare alle normative antitrust che pongono i limiti di mercato detenibile da un unico soggetto economico, senza contare la distanza e un bacino di utenza minimo fra due punti vendita della stessa categoria merceologica. In effetti la catena fa tutta capo alla stessa società affiliante, ma ogni singolo esercizio in franchising è proprietà di un soggetto diverso dal distributore del marchio. Questo sistema consente al network di ottenere una presenza estremamente capillare e al contempo garantisce un notevole risparmio. I costi di struttura della filiale sono poi a carico dell’affiliato, con relativo vantaggio di risparmio per l’affiliante.

Prof. Pietroboni

Fine prima parte – continua a seguirci per leggere la seconda parte dell’articolo.

Sono aperte le Iscrizioni per l'anno 2018/2019.
Coltiva il tuo futuro. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Calendario esami di recuperoDebiti formativi a.f. 2018-19 Classi Prime e Seconde - Circolare Prot. n.U18507/2019

Per esigenze o domande puoi anche inviarci una richiesta utilizzando il form sottostante

Dettagli...